GIAPATOI

Lo Shopping dei Taliban

Yekaterinburg svlerdosk oblast,

 

L’albergo Iset all’alba del millennio era uno strano luogo dall’aura  ancora molto, ma molto sovietica.

Noi si viveva li, in una camera improbabile , di tre locali in fila ma  storti perché l’albergo , che a vederlo pareva una torre , era in realtà a forma di falce e martello .
A noi era toccata la falce.

Attendevamo lo Zar , immersi in  un arredamento da Ikea Socialista: soprammobili barocchi  , finta pelle, finto legno e lenzuola talmente sintetiche che si sentiva ancora netto l’odore del petrolio .

 

Noi avevamo prenotato per cinque giorni, tanto doveva durare, ma eravamo  lì da venti ed ancora non si vedeva la fine ,tra udienze in Tribunale e trasferte dallo zar nel suo paese lontano 150 km .

 

La Babuska  alla reception era gentile con noi e non ci chiedeva nulla .

Giusto ogni cinque o sei giorni voleva sapere quanto ci saremmo fermati ancora.

 Noi dicevamo altri cinque giorni, pagavamo un anticipo e lei annotava sul suo librone.

 

Un giorno l’abbiamo vista  più nervosa, quasi imbarazzata ( si ,insomma, per quanto può essere imbarazzata una enorme signora Made in Cccp) .

L’interprete, santa donna,  ci rivela che non avremmo potuto stare molto ancora perchè : “deve dare le camere ai talebani.”

 

“Eh ? Ai talebani, come ai talebani?”

 

“Si -ha continuato l’interprete mentre la babuska annuiva sullo sfondo- inizia la REA  – Russian Expo Army,la mostra- mercato dell’armamento pesante  ed i talebani vengono sempre qui a comprare tutto l’occorrente.

Lo ha detto come se ci avesse annunciato la fiera della salama da sugo.

 

Lo zar finalmente  arrivò e noi lasciammo il posto ai talebani ed al loro shopping.

La Babuska era soddisfatta.

 

                                                                 La Russia è uno strano paese.

 

 

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

8 pensieri su “Lo Shopping dei Taliban

  1. se la fiera mercato del carro armato fosse stata spostata all’anno dopo, quanto vi avrebbero trattenuto?

  2. yet se fosse stato per la giudice almeno altri tre anni, ma questa è un’altra storia….stay tuned!

  3. Un albergo a forma di falce e martello?!?
    O_O

  4. Mamma mia…Mi viene in mente l’hotel Sputnik..Però che gioia quando ho visto dalla finestra arrivare il mio piccolo zar…

  5. Oh Santa Pagnotta!
    O_o

  6. Non so, a parte l’albergo dalla singolare forma, a parte la calata degli acquirenti, a me è venuto da pensare a voi, te e la Zarina, dopo che lo zar è arrivato. Ho immaginato il vostro abbraccio guardandolo dormire, finalmente arrivato.

    (CIELO! Questo commento rasenta l’I&N. Scusa, vado a controllare il calendario!)

  7. già è pesante da digerire la salama da sugo, figurati i carri armati…ma sono fuori di melone?

  8. Registro.
    ESSE infettata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: