GIAPATOI

Archivi per il mese di “luglio, 2009”

Sabbia e Beverone !

All’alba si parte.

Noi si va a saltellare qui e la dalle Colonne d’Ercole,

dalle spiagge lunghe dell’Altantico spagnolo ai vicoli delle Medine.

Paella e couscous.

Ma badate , vi tengo d’occhio e cercherò di trovare il modo di darVi noia scrivendo da là in fondo.

 

Riposate che a settembre voglio sapere tutto:

della nuova band di Boston con la Rita , delle nuove imprese della nostra salvamondi e di  tutte le anime belle che vagolano qui attorno.

Persino di Madonna Winter   vorrò sapere e delle foto dei suoi piedi sofferenti che non macherà certo di  mostrarci dopo il Cammino.

Un brindisi!

 

 

Ps. Mela, se passi manda un segno!

 

 

Malori da spiaggia.

Sabbia, sole ,bambini tra  mare ed ombrellone.

"Meme, perchè tua sorella grande  non fa il bagno ?"

"Boh, dice che ha il mal di pancia".

"Naaaa " sentenzia il saputo sui dieci anni: " ha le  masturbazioni !

summer time

Mi fermo ad ammirare le labbra che danzano sulle parole perdendo il filo del discorso.

Mi scopro ad ascoltare la voce amata al telefono  e riscoprire che quando è allegra si sente il sorriso nelle frasi più consuete.

Devo sforzarmi per non infastidire le amiche di penna a  cui telefonerei solo per rassicurarmi del loro umore

Quando mi prende  l’umor romantico  è segno che è ora di vacanza.

Summertime,

And the livin’ is easy
Fish are jumpin’
And the cotton is high

Your daddy’s rich
And your mamma’s good lookin’
So hush little baby
Don’t you cry

◦Noi moriamo soltanto quando non riusciamo a mettere radice in altri. (Lev Tolstoi)

Parlando con mi padre scopro che lui,
lettore di cultura italiana e mediterranea
sta leggendo ora,  passati i 70 anni ,
"Guerra e Pace" dichiarando  stupito:
" Ma come fanno poi gli altri, dopo aver letto Tolstoi, a farsi chiamare scrittori senza cadere nel ridicolo?"

Io sono orgoglioso due volte: per avere un padre cosi’ napoletano  e per avere un figlio così russo.
Sono anche più tranquillo da un  lato perchè dopo molte lusinghe ora  lo Zarevich pare interessato ai libri  e sta leggendo Calvino ( il Visconte dimezzato) , dall’altro perchè ho scoperto di avere altri 25 anni per arrivare a Tolstoi.

     

Navigazione articolo