GIAPATOI

Il pranzo di Babele ( regole d'ingaggio natalizio)

 

"Ma Giap" dice la madre servendo  mondeghili   "quest’anno a Natale….? Dove siete?"
 
Temo  questo momento che tutti gli anni gli pare arrivi sempre prima e cambia abilmente discorso rampognando l’innocente Zar ( in realtà  mai innocente del tutto) per una cosa qualsiasi.
 
“ Lascia stare tua cugina” gli dico seccato
 “Ma è stata lei” risponde il figliolo
 “Smettila di trovare scuse , ti ho visto” ribatto
“Ma a fare che  ?”interviene l’inopportuna cugina
che viene zittita in coro dai due con un perentorio
“  Ma sta zitta , ci manchi solo tu!”
 
Quando ritorna la calma la mamma di Giap sì è scordata del Natale ed io posso finire tranquillo le polpette.
 
 Ora avrò tempo con la Zarina di preparare la risposta consultando gli archivi dei precedenti dal 1991, gli accordi bilaterali tra le famiglie , la prassi consolidata, il calendario solare , la gòoasa e le postille.
 
Perché il  Natale , sia chiaro,è roba da professionisti.
 
Giap ha una sorella, la zarina due fratelli .
Fan tre nipoti da un lato quattro dall’altro.
Ad entrambi i loro genitori piace fare il Natale con tutta la famiglia ed ecco perchè negli anni pari la famiglia va dai genitori di Giap , nei dispari da quelli della Zarina.
Ma anche la sorella di Giap quando non è nella casa natale va dai suoceri con i due fratelli e la sorella del marito ( santo subito) che a loro volta hanno dei suoceri con cui fare di conto.
 
Questo comporta , a cascata ed incastro infinito,  che ogni nuora , genero , genitore , sorella fidanzato, avventizio o semplice conoscente deve trovare il suo posto a tavola.
 
Il fatto che i capostipiti godano di buona saluta è certo una benedizione ma ,visto che ora cominciano ad aggiungersi i fidanzati delle nipoti, l’impresa  comincia diventare impervia.
 
Ciò detto,se quest’anno vi troverete a fare il pranzo di Natale di fronte ad uno sconosciuto non vi stupite .
Probabilmente si trova li solo perché il genero del suocero, della nuora del fidanzato del figlio del cognato si è sposato col cugino del nipote del genero della nuora della sorella di Giap.

Non state a darvi pensiero quindi, l’anno prossimo si cambia casa e non lo rivedrete mai più.
  
  
 
  
 
Annunci

Navigazione ad articolo singolo

19 pensieri su “Il pranzo di Babele ( regole d'ingaggio natalizio)

  1. Mi ha fatto tremare i polsi..non dirmi che è già ora di pensare al Natale

  2. Noi abbiamo imposto regole severissime e immutabili: 24 a cena da Mammabostoniano, 25 a pranzo da Papàbostoniano, Capodanno dai Suoidipigrazia. D’altronde, con 3 famiglie da mettere d’accordo di cui una a 180 chilometri dalle altre due, non si poteva fare diversamente…

  3.  a Natale da nonni 1, a S. Stefano da nonni 2 e l’anno dopo si scambiano le date
    e si ripete a Pasqua e Pasquetta, con annessa inversione di date
    e s’ingrassa a dismisura
    ciao

  4. vedo che siete conciati benino anche voi!

  5. Io non ho suoceri da cui andare, in compenso mia madre riesce a rendere comunque complicata l’organizzazione di incastro con il mio UNICO fratello….. stiampo imparando però a concordare il tutto preventivamente tra di noi!

  6. Che bella, la vita da single!
    :o)

  7. Io non ho nulla da incastrare, siamo io e mia sorella dalla mamma.
    Papà forse lo si becca in giro. L’unica tradizione è la Messa di mezzanotte fuori parrocchia

  8. E tu pensi di essere incasinato?
    Dico solo una cosa: noi figli unici, lui genitori divorziati.
    Entiende?!
    😦

  9. ecco perchè io ogni anno decido che l’anno successivo passerò il natale alle maldive. purtroppo non ci riesco mai.

  10. utente anonimo in ha detto:

    Per ora che ancora siamo fidanzati partime (riusciamo a vederci un weekend ogni due o tre, quando va bene), ognuno passa il natale con la sua famiglia. Quest’ anno io sarò in Austria da mio fratello e lui farà il solito giro parenti fra varesotto e provincia di milano
    …poi… si vedrà. Speriamo non sia così complicato.
    LBR

    PS
    Oltre che da questa landa desolata e gelida, ti leggo anche dall’Austria nei weekend. Grazie per la compagnia

  11. LBR @ Lo zar ha un torneo a Seefeld tra 15 giorni. conosci la zona?.

  12. Passami il sale.

  13. winter ,  eccotelo; hai già assaggiato il patè?

  14. Mai!
    Passami il vino va’ e facciamola finita.

  15. Com’è ‘sta storia? Si mangia e non si dice niente a nessuno? Passa un po’ di vino da questa parte, Winter. Avrei portato un po’ di rillettes, abbiamo dei cetriolini ACETOSISSIMI o devo andarli a recuperare nel mio frigo?

  16. Da brava figlia di separati e nipote di frastagliati e rimischiati che fino all’adolescenza inoltrata m’hanno costretta ad un susseguirsi di pranzi-cene-pranzi-cene che partivano il 23 (già!) e finivano il 28 (col premio per l’avanzo meno stantio) ho imparato che…. a Natale io parto!

    Stiamo già cercando la ridente nevosa cittadina che ci ospiterà questo Natale. Per goderci il Natale SOLO NOIIIII 😀

  17. Posso unirmi alla compagnia?
    Anche noi un natale qui dai suoceri e un natale dai miei in padania.
    Così si accontentano e scontentano tutti a turni alterni.
    Solo che i miei (il mio babbo è toscano, nato a una sessantina di chilometri da dove sto) ogni tanto, nel nostro turno "natale qui", decidono di passarlo con mio zio, quindi al paese natale di papà.
    Il che implica una rivisitazione dei programmi: partenza alla vigilia con pigiama e spazzolino e ripartenza il giorno di natale alla volta dei suoceri.
    Che quando scrivevo che io dal 23 dicembre al 7 gennaio starei rintanata sotto il piumone c’avevo pure io i miei perché, eh…

    P.S. a volte noi ‘sta manfrina la dobbiamo fare pure a pasqua :((

  18. utente anonimo in ha detto:

    Mi dispiace, non conosco la zona intorno a Innsbruck, io ho vissuto per un po’ a Vienna e anche mio fratello vive li.
    Ma ci sono passata durante un tour dell’Austria in macchina con il moroso e il ricordo che ho è molto bello.
    Le pensioni sono di ottima qualità e anche i prezzi. L’unico problema nella zona di Innsbruck è stato il tedesco (la maggiorparte parla in tirolese), ma abbiamo rimediato con l’inglese, che tutti (coloro che hanno a che fare con i turisti) parlano senza problemi.

  19. utente anonimo in ha detto:

    Il commento 18 non firmato è mio
    LBR

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: