GIAPATOI

Son giornate senza stagione.

A distanza di un giorno,forse si son pure incrociati per la via.

Prima un uomo che dovrà disconoscere un figlio.
Un bambino per cui ha gioito alla nascita, temuto le malattie e regalato sorrisi.
Non più. Non è più lui il padre; per la natura non lo è mai stato.

Oggi una giovane donna che rincorre un padre.
Lei non sa se ha gioito alla sua nascita ma certo non ricorda sorrisi.
Ha un pacchetto con le lettere a sua madre e tre foto di loro ad una festa danzante.
Vuole  ben  stampato su un foglio   che quello è suo padre perchè da lui non lo ha mai sentito.

Non c'era rancore in quelle persone, nessuna agitazione.
Entrambi mi han chiesto soltanto  :" Son  cose che devono esser fatte, facciamole in fretta".

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

12 pensieri su “Son giornate senza stagione.

  1. Che tristezza.

  2. Lo so Xan, lo so .

  3. mi dispiace per il primo e solidarizzo con la seconda

  4. Più che l'avvocato, Giap, mi pare che tu debba essere attrezzato per fare l'assistente sociale e lo psicologo. Non ti invidio. Però il contatto con questa umanità deve essere, a suo modo, un'esperienza ricchissima. Coraggio!

  5. Leggendo il tuo post mi è venuto esattamente lo stesso commento di Xantippe: che tristezza!Credo sia l'unica cosa da dire.A.

  6. utente anonimo in ha detto:

    Più che tristezza, direi piuttosto occasioni perdute. Ma riapre la questione annosa su genitore biologico e genitore sociale (quello che ti fa lavare i denti e viene alle riunioni della scuola).Mentre sarebbe tanto bello e tanto semplice se ci fossero genitori e basta, ma la vita, si sa, non è mai semplice.

  7. Io non ho capito bene la storia numero uno.Non ho capito la necessità.

  8. Zaub, non è necessità ,è miseria d'animo.Della madre in questo caso.

  9. Che tristezza infinita!Ross

  10. utente anonimo in ha detto:

    Io vivo queto dualismo:genitore biologico mai conosciutogenitore sociale che mi ha amato e mi ama immensamente.Mi sono chiesta come sarebbe stato MA alla resa dei conti – del cuore e non della ragione – mi son detta, convintamente, che sono FORTUNATA.L'amore nn ha anagrage nè si trova nella famosa elica del dnaL'amore si vive. La stima si conquista. I momenti belli si CON_dividono.Ecco. il dualismo è sparito perchè rimane SOLO L'AMORE.

  11. santa anonima disanonimitizzati! ( si dirà così)Tu sai cose che io fatico a comprendere. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: